Bifocali

Le lenti bifocali sono divise in due sezioni: quella superiore per correggere i difetti della visione da lontano, quella inferiore per la correzione della visione da vicino. Questo tipo di lenti da vista eliminano il fastidio di portare due occhiali, uno per lontano e uno per lettura.

Lo stacco tra le due zone di visione è netto: a differenza delle lenti progressive non vi è alcuna correzione per la visione a distanza intermedia. Ciò può dare la sensazione di un brusco spostamento dell’immagine.

Ecco perchè, quando la differenza di correzione lontano-vicino è bassa (dell'ordine di 1 grado) possono essere preferibili le lenti a caduta di potere in cui la differenza ha una caduta più lieve limitando questo tipo di sensazione.

Le lenti bifocali possono essere realizzate sia con lunetta visibile che invisibile. Le prime sono più adatte ad un pubblico di una certa età che, a differenza dell'utente più giovane, potrebbe non esigere dal proprio occhiale la stretta rispondenza a canoni estetici.

Le lenti a caduta di potere sono ideali per i soggetti nei quali compare una forma iniziale di presbiopia (tipicamente poco dopo i 40 anni) e rappresentano un risparmio rispetto alle lenti progressive unitamente ad una maggiore facilità di adattamento.

La lieve caduta di potere di queste lenti fa si che esse siano particolarmente adatte:

  • come lenti antifatica perchè diminuiscono nei giovani lo stress visivo
  • come lenti per alleviare i disagi per chi passa molte ore danti lo schermo
  • come lenti di prossimità perché consentono ai presbiti una totale messa a fuoco dell'intero piano di lavoro

3 Prodotto/I

per pagina

3 Prodotto/I

per pagina