Nuoto: meglio lenti a contatto o occhialino graduato?

Valutazione dei lettori
[Totale: 16 Media: 2.6]

Una delle domande più frequenti che ci vengono poste, proviene da chi ha un deficit visivo ma non vuole privarsi di una visione nitida mentre nuota in piscina o in mare. Soprattutto da chi ha un problema di miopia combinata con un astigmatismo. E’ meglio utilizzare delle lenti a contatto toriche oppure occhialini graduati da piscina? In questo post vi diamo la nostra soluzione…

Il nuoto è da molti medici indicato come lo sport più completo, consigliato sia ai più piccoli per accompagnare lo sviluppo che alle persone in età avanzata a supporto del sistema cardiovascolare e che, grazie all’assenza di gravità, non provoca i classici sovraccarichi articolari di altre attività.

Per chi ha forti deficit visivi o una combinazione di miopia ed astigmatismo, il confort di una nuotata in piscina o al mare è fortemente compromesso da un’esperienza visiva estremamente limitata, caratterizzata da una visione poco nitida equivalente al classico “andare a tentoni” di quando si cerca di orientarsi al buio.

C’è chi però non vuole rassegnarsi a vedere sfuocato con il rischio di non riuscire a seguire la linea blu e invadere la corsia accanto.

La soluzione offerta dalla maggior parte degli occhialini da nuoto è una correzione del difetto visivo sferico con lenti per ipermetropi o miopi. Ma quando si necessita anche di una correzione cilindrica, ovvero di un astigmatismo, questa soluzione non è sufficiente e restituire la soddisfazione di una visione chiara e nitida in acqua.

Se si ha una miopia (sfero) di -3.00 diottrie combinata ad un astigmatismo (cilindro) di -0.25 diottrie, lenti correttive della sola miopia potrebbero anche essere sufficienti. Ma se, a parità di miopia, si avesse un astigmatismo di -0.75 oppure -1.25 diotrie, la sola correzione dello sfero non servirebbe a molto: l’immagine apparirebbe molto sfocata.

Occhialino nuoto graduato

Esempio di occhialino da nuoto con lenti graduate e correzione per sola miopia

Come è visibile in figura, le lenti a correzione solo sferica, prevedono delle gradazioni standard, in un range di valori da -1.00 a -12.00 con incrementi variabili (di 0.50 o di 1.00).

Nei casi in cui questa soluzione non è sufficiente, in genere si ricorre alle lenti a contatto monouso che però non tutti riescono a portare e, soprattutto, possono essere causa di problemi legati al loro uso in acqua. Molti oculisti li vietano anche sotto la doccia in quanto nell’acqua vengono veicolati molti microbi che resterebbero intrappolati tra la lente e la cornea. In piscina, inoltre, sono presenti agenti chimici come il cloro il cui effetto irritante per gli occhi aumenta in presenza di lenti a contatto. In questi casi, occorrerà prestare molto attenzione che l’occhialino aderisca perfettamente al viso per creare una chiusura ermetica all’acqua. Ovviamente, l’utilizzo di lenti a contatto usa e getta aumenta il costo da sostenere nel tempo.

La soluzione ideale sarebbe un occhialino da nuoto con lenti da vista identiche a quelle dell’occhiale che indossiamo quotidianamente in tutte le nostre attività (tenendo conto di una lieve correzione della miopia di circa 0.50 che compensi l’effetto di ingrandimento intrinseco dell’acqua, se la lente è a geometria sferica. In questo post un approfondimento sulla gradazione delle maschere da sub).

Il prodotto migliore dal punto di vista qualità/prezzo che abbiamo individuato è l’occhialino PROGEAR H2O. Esso, infatti,risulta:

  • totalmente adattabile sul viso grazie ad un sistema di fissaggio comodo e flessibile, alla morbidezza del ponte e alla completa regolazione della fascia elastica,
  • personalizzabile con lenti graduate con miopia fino a -6.00 diottrie e astigmatismo sino a -2.00 diottrie.

In pratica ne risulta un occhialino comodo, in grado di fornire una visione ottimale sia in acqua che a bordo vasca.

Occhialini graduati miopia e astigmatismo Progear H2O

L’occhialino da piscina graduato con lenti per miopia e astigmatismo. Clicca sull’immagine per visualizzare la scheda del prodotto.

Griglia miopia e astigmatismo occhialini da piscina

Ecco la griglia per verificare se le tue gradazioni rientrano nelle lenti costruibili per i tuoi Progear H2O

Dalla griglia si evince come la somma tra miopia ed astigmatismo debba essere inferiore a -6.00 diottrie (tenendo presente che l’astigmatismo massimo può essere -2.00 diottrie). In pratica, superata una miopia di -4.00 diottrie, si avrà a  disposizione una correzione astigmatica inferiore, fino alla miopia di -5.75 dove è prevista solo la correzione astigmatica di -0.25 diottrie.

Naturalmente il prodotto è dotato di tutte le caratteristiche di un occhiale da nuoto: protezione UV, oculari infrangibili e resistenti ai graffi, trattamento anti antiappannante.

La soluzione ideale per tutti gli amanti dell’acqua, in grado di restituire tutta la piacevolezza di una sana nuotata.

Condividi sui socialShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
Nuoto: meglio lenti a contatto o occhialino graduato? scritto da Lo Staff media voto 2.6/5 - 16 voti utenti

Ti potrebbero piacere...

Lascia un Commento